Share |

ROMA 15 OTTOBRE 2011

Certo che non potevano fare meglio, sabato!

O come un gruppetto tra fascisti, provocatori e soggetti non meglio identificati, assistiti dalle forze dell'ordine, con la complicità di tutti media main-stream e non solo siano riusciti a oscurare completamente l'invasione di Roma da parte di oltre 700 mila manifestanti che hanno risposto all'appello dei "indignados" di tutti il mondo per ribellarsi contro il neoliberismo e la rapina in atto da parte del sistema finanziario globale.

O come occupare la piazza di S Giovanni prima dei manifestanti stessi in modo a bloccare la possibilità del confronto democratico delle piazze tematiche che dovevano averlo luogo alla fine della giornata per capire quale camino intraprendere in comune.

Ma non sarà di certo questo a fermare il cammino verso un "altro mondo possibile" dei popoli della terra che si stanno ribellando contro il diktat della finanza globale e dei governi loro complici.

Di fatto la resistenza nei territori è gia in atto, ricostruendo quel tessuto sociale attorno alla difesa dei beni comuni e ai principi della democrazia e della solidarietà per fermare questa corsa folle verso il precipizio dove ci stanno conducendo i mercati.

Ritorneremo sempre piu numerosi, e determinati perche ormai il futuro è in camino: senza di voi!

Attac - Perugia