Share |

Content about territori

ottobre 20, 2015

L'affermarsi, negli ultimi decenni, di un nuovo ordine economico mondiale, dato dalla rivoluzione delle comunicazioni e dell'informazione, dalla deindustrializzazione di molte vecchie regioni produttive, dalla vertiginosa mobilita' dei flussi finanziari, dalla migrazione della forza lavoro, non solo ha reso vicino anche l'angolo più distante del pianeta ma ha portato ad una riorganizzazione dello spazio urbano.

gennaio 16, 2014

II 15 dicembre a Roma, la Rete “Fine del Mondo Proibizionista” ha indetto una assemblea nazionale, in vista del pronunciamento della Corte Costituzionale sulla Fini/Giovanardi, previsto il prossimo 11 febbraio, alla quale hanno aderito, animando attivamente l’incontro e il dibattito, un vasto ed eterogeneo numero di realtà, soggetti, gruppi, che spaziano dai CSOA agli operatori di riduzione del danno, ad associazioni, onlus e parti di organizzazioni istituzionali.

marzo 19, 2013

Il 19, 20, 21 aprile come contadine\i, artigiane\i e “co-produttori\rici” di Terra Fuori Mercato (PG) e MercatoBrado (TR) saremo in Val Susa per l'incontro nazionale di Genuino Clandestino. Saremo nella Valle che resiste per manifestare la nostra scelta di parte, in appoggio a chi lotta per difendere la propria terra contro il profitto di pochi.

marzo 16, 2013

Il potere è una brutta bestia, perché quando si è attaccati con il cemento alle poltrone tutto è giustificabile.
Così capita che il Comune di Terni, di pluridecennale gestione PD, vada ad intitolare una via alle “vittime delle foibe”, senza neanche ragionare sulla questione, senza aprire una discussione con la città, discussione che sarebbe necessaria, proprio per restituire un po’ di verità storica alla questione.

febbraio 26, 2013

ESTRAZIONE PREMI LOTTERIA SOLIDALE Sabato, 2 marzo 2013
dalle 19:00 presso il Macadam (via del cortone 19)
info: senzacalmadivento@insiberia.net

gennaio 30, 2013

L’inchiesta della Procura di Firenze riguardante i cantieri del passante Tav realizzati nel capoluogo toscano tocca anche personaggi politici di spicco. Tra i 31 indagati per i reati di associazione a delinquere, truffa, corruzione e gestione abusiva dei rifiuti risulta anche l’ex governatrice dell’Umbria Maria Rita Lorenzetti.

gennaio 21, 2013

Quello che emerge dall'inchiesta sulla TAV toscana e l'ex Presidente della regione Umbria è l'emblema di come venga gestita questa regione ( dalla maggioranza, ma anche dalla finta opposizione) ormai da tempo memorabile. Il principio è: gli interessi privati di chi sta al potere prima di tutto.

gennaio 20, 2013

Il 16 gennaio un grande corteo invade le strade di Spoleto. Quattrocento lavoratori e studenti sfilano contro il violento avvitamento della crisi, che i padroni delle principali aziende cittadine hanno imposto ai lavoratori. Ad aprire il corteo sono gli operai della IMS – Industrie Metallurgiche Spoleto (conosciuta in città come ex Pozzi), ma ci sono anche gli operai della Panetto&Petrelli, di Novelli, dello spolettificio di Baiano e molti studenti e solidali. L’iniziativa è stata presa dagli operai della Pozzi, in totale autonomia, scavalcando il sindacato. I lavoratori devono ricevere dal padrone ben quattro stipendi (tre mensilità più la tredicesima). Proprio quella mattina si sarebbe dovuta tenere l’udienza in Tribunale, per dare conto ai diritti dei creditori (i più deboli dei quali sono appunto gli operai). In un primo momento il corteo è stato boicottato da tutti. La Fiom regionale si era detta dispiaciuta di non essere stata coinvolta nell’indizione della manifestazione. Il Consiglio Comunale, per far fallire l’evento, ha indetto una seduta aperta proprio in concomitanza della manifestazione. Lunedì 14 si comincia però a capire che l’evento sarebbe riuscito, così fioccano in un solo giorno le adesioni dei soliti opportunisti (Prc, Sel, che comunica alla stampa che avrebbe sfilato con i capolista delle prossime elezioni), persino i commercianti mandano un messaggio di solidarietà e abbassano le saracinesche durante il corteo.

gennaio 11, 2013

Ci sono momenti, tanti momenti, in cui una risata irrompe come un tuono, come una cascata da un dirupo e si dipana fresca sulla pelle, sul viso, nella testa.  Lettera di Giulia da Rebibbia.

gennaio 9, 2013

Berlino - Dopo l'ostinazione sotto la pioggia dello scorso autunno, dopo la resistenza ai numerosi tentativi di sgombero da parte delle forze dell'ordine, il rilancio: gli scioperanti accampati alla Porta di Brandeburgo dal 24 ottobre hanno deciso di lasciare il presidio per occupare una vecchia scuola superiore di Kreuzberg, all'incrocio tra Ohlauer e Reichenberger Straße, "un posto dove riposarci, dove avere tranquillità e poterci ricaricare". Dall'8 dicembre vivono in più di 70 nella Gerhart Hauptmann Schule, supportati da* attivist* berlinesi che in questi mesi hanno moltiplicato le iniziative di solidarietà nei loro confronti. Intanto il presidio a Oranienplatz, nel cuore di Kreuzberg, continua ad essere il centro dell'attività politica, di scambio, di coordinamento con le altre iniziative in terra tedesca, ma anche internazionali.

dicembre 28, 2012

Serie di considerazioni, per nulla esaustive e scientifiche, ma del tutto personale di due mesi (quasi esclusivamente) passati ad Exarchia, Atene.

novembre 6, 2012

La sera rientrando a Ibdaa puoi sentire boati ed urla provenire dall'ultimo piano della guesthouse, dove c'è il ristorante, ma non preoccupatevi non stà succedendo nulla, è solo la diretta di una partita della Liga spagnola.

ottobre 27, 2012

Il corteo No Inceneritori è partito alle ore 16.30 dal Piazzale della Rivoluzione Francese di Terni dando vita così, ad uno dei cortei più partecipati mai visti in città. Una manifestazione sentita da tutti i cittadini che in questi giorni hanno appoggiato il Comitato No Inceneritori Terni: dalle iniziative ai flash mob organizzati spontaneamente dai cittadini, dal Web alla grande manifestazione di oggi.

ottobre 24, 2012

Lunedi 22 ottobre il Consiglio Comunale di Perugia ha rigettato la proposta di delibera d'iniziativa popolare che voleva  modificare lo statuto comunale, introducendo la contrarietà al trattamento termico dei rifiuti, per la raccolta differenziata spinta e per una gestione pubblica e partecipata del servizio dei rifiuti.

ottobre 21, 2012

Memori della battuta del Duce: "Vi dico e vi autorizzo a dire che il vostro cioccolato è veramente squisito!". La commemorazione del 90 anniversario della marcetta su Roma la fanno nei giorni di NeuroChocolate. Del resto, nel ventennio, una rinomata gelateria mise in vendita, con enorme successo, il gelato "negus", nero con la copertura di cioccolato, una novità clamoraosa per quei tempi.
E quando l'italia ebbe il suo "Impero" cominciarono a circolare caramelle a confetto croccante rivestito di cioccolato. L'immagine pubblicitaria mostrava un "moretto" seduto accanto ad una tromba di grammofono...

ottobre 11, 2012

  Dopo un percorso lungo e tortuoso finalmente approda davanti al Consiglio Comunale la delibera popolare che pone la giunta Boccali davanti a delle scelte dichiarate chiare: pro o contro il trattamento a caldo dei rifiuti, pro o contro l'avelenamento dei propri cittadini, pro o contro il malafare dei cancrovalorizatori.

ottobre 2, 2012

Si è svolta domenica 30 settembre la manifestazione a Sant'Egidio contro il progetto di costruzione della centrale a biogas, su un territorio che coinvolge le frazioni di Sant'Egidio, Ripa, Lidarno e Civitella d'Arna. Uno dei motivi per cui il progetto ha ottenuto le autorizzazioni è che Sant'Egidio non è riconosciuto centro abitato, eppure a Sant'Egidio c'è una piazza, c'è un borgo, case distanti dall’impianto molto meno che i 200 metri previsti e ci sono gli abitanti che ieri tutti insieme sono scesi in piazza (oltre un migliaio) per dire decisamente NO a questo progetto.C

settembre 26, 2012

Manifestazione cittadina ad Arezzo , il 22 settembre 2012, all'occasione del rinnovo del AD di Nove Acque SPA, gestore di Arezzo che non toglie il profitto dalla tariffa neanche un anno dopo il referendum. AZIONE! AZIONE! AUTORIDUZIONE!

agosto 7, 2012

I fenomeni non hanno un'interruttore e non è che uno ne parla e si spengono..., così ha dichiarato il primo cittadino di Perugia alla stampa. Inoltre ha ribadito il suo impegno nella lotta senza quartiere ai clichè e alla droga. Dopo la pubblicazione dei risultati sulle acque reflue delle città, effettuate dall'istituto farmacologico Negri di Milano (in collaborazione con il "Dipartimento per le Politiche Antidroga"), che classificano Perugia al primo posto (Terni è al secondo con Roma e Firenze) per il consumo di eroina e al terzo per quello di cocaina, il sindaco, con vivo risentimento ha affermato: "Basta dire perugini drogati". Contro il clichè che dipinge Perugia come la "capitale della droga" il capo dell'amministrazione invita la gente alla ribellione e alla mobilitazione. Per definire al meglio il concetto di "mobilitazione" il sindaco ha ricordato che: stasera, 28 luglio 2012, ci sarà una cena lungo tutto corso Garibaldi alla quale parteciperanno oltre 200 persone.

luglio 12, 2012

In questi giorni è in atto una lotta di resistenza delle lavoratrici degli asili nido di Perugia e partecipa anche una parte dei genitori utenti.

Qualche info per chi non conosce la vicenda:

L'amministrazione comunale ha da tempo messo in atto studi e pratiche atti a ridurre il numero delle educatrici che lavorano negli asili nido del comune.

Ha chiamato la cosa in vari modi, ha cercato di farla passare come un aumento dei posti disponibili (PERALTRO VERO), ed alla fine, nonostante la posizione contraria delle RSU, ha varato questa "riforma": aumento di 83 posti negli asili e contestuale riduzione di 45 posti di lavoro!!!!

luglio 2, 2012

Dal carcere di Spoleto "l'uomo ombra", Carmelo Musumeci, ci spiega perche ha aderito all'appello della campagna, per il processo ai manifestanti per i fatti di Genova2001, "10x100"

maggio 29, 2012

Perugia, centro storico, 8 maggio 2012, notte: scontri tra bande di spacciatori, accoltellamenti, colpi di arma da fuoco, vetrine rotte e arredo urbano rovesciato.
Perugia 9 maggio comincia, dopo la violenza di strada della notte precedente, la violenza dell'ovvio, dell'ipocrisia, dell'ignoranza dei media locali, dei rappresentanti delle istituzioni, degli "operosi cittadini perbene" e dei "sinceri democratici di sinistra e di destra". Il sindaco Boccali non sa fare di meglio che parlare di "dichiarazione di guerra alla città", della necessità di difendere la città con ogni mezzo e infine pensando alla candidatura di Perugia e Assisi a Capitale Europea della Cultura e insieme alla sua rielezione, rimuovendo ogni censura da finto progressista di sinistra, ha citato Sarkozy quando dichiarava guerra alla feccia delle banlieue: " è ora che Perugia sia bonificata con una azione decisiva che spazzi via questa feccia".