Share |

La superclassifica delle distrazioni mediatiche di Info404

Una nuova sfavillante rubrica.

Per assicurare e implementare l'esistenza di un'opinione pubblica solida e forcaiola, oggigiorno la società dell'istantaneità ci offre periodicamente una serie di eventi, sciagure, maremoti, catastrofi che, involontari o meno, ci permettono di pensare un po' meno alla miseria delle nostre vite e ci distraggono da tragedie reali come la tracciabilità del danaro e la mimica di Mario Monti.

 

Gli analisti di info404 vi offrono pertanto una nuova, irregolare, pirotecnica rubrica: la SUPERCLASSIFICA DELLE DISTRAZIONI MEDIATICHE.

 

Due cittadini impegnati nella lettura dei quotidianiAl primo posto, l'ormai impareggiabile Comandante Schettino e il suo tamponamento con l'Isola del Giglio: la compilazione del CID sta tenendo tuttora col fiato sospeso tutta la nazione, mentre il consiglio dei ministri si riunisce in seduta d'emergenza per emanare decreti che rendano obbligatoria la patente a punti anche per natanti di grandi dimensioni e sanciscano l'obbligo a frequentare corsi di bon ton tenuti per tutti i telefonisti della Guardia Costiera. “I corsi – afferma uno stravolto ministro Clini a Porta a porta – saranno tenuti da Cristina Parodi in persona; per sottolineare la continuità politica e di intenti col precedente governo”. Immancabile nella vicenda, una prostituta moldava: per assicurare se non altro un pizzico di pepe, visto che da quando c'è Monti l'attualità ha irrimediabilmente perso ogni appeal erotico.

 

Secondi classificati, i Tassisti romani e napoletani che, tra una bomba carta e l'altra scoppiatagli vicino alle orecchie, non ricordano più bene perché da giorni campeggino nel centro di Roma. Intervistato a Circo Massimo, un loro portavoce afferma: “Con tutte queste gradinate in terra battuta, pareva di stare in curva B al San Paolo”.

 

Sull'ultimo gradino del podio, il Movimento dei Forconi: nonostante i tentativi di imitazione e la quasi omonimia del loro siculo leader col noto NAR Massimo Morsello, l'ottima l'accolita trinacre non riesce a raggiungere FORZA NUOVA in quanto a capacità di circuire incapaci.

 

Fuori classifica, gli Indignati che da tutta Europa si sono riversati a Roma per esternare il loro amore per la natura arrampicandosi sull'albero di natale di piazza San Pietro e seminando punte di dread per via del Corso. Gli incauti freakettoni scontano il fatto che natale sia passato da un pezzo e che i naufragi hanno solitamente più risonanza mediatica dei djembe e delle maschere di V per Vendetta. Voto 3 per il tempismo, voto 10 per l'odorama.

 

È tutto per ora: la superclassifica delle distrazioni mediatiche vi da appuntamento alla prossima tragedia nazionale, sempre su info404.net.